10 Mag 2016 News

Alibaba Pictures Group entra nell’esercizio cinematografico

^24FEB1F55B7E23F70217B67E908683AFF5CF8DE53E3E9D0AB3^tfile_urlpvAlibaba Pictures Group (APG), divisione cinema del gigante dell’e-commerce Alibaba, entra nell’esercizio cinematografico con la sottoscrizione di un bond convertibile da 154 milioni di dollari emesso dal circuito cinese Dadi Cinema, controllata da Nan Hai Corporation. Al momento non sono noti i dettagli della convertibilità.

Dadi Cinema dispone di 313 strutture per 1.662 schermi e 71,6 milioni di presenze, ha un piano di espansione che prevede l’apertura di ulteriori 310 cinema.

L’ingresso di APG nell’esercizio,  gli consente di aggiungere un importante asset nell’ ecosistema cinematografico che Alibaba sta costruendo.

Il gruppo,  nel giro degli ultimi mesi,  si è mostrato attivissimo nel mercato. Ha rinnovato in America gli accordi di coproduzione con Paramount ed ha partecipato al delisting con buyout di Bona Film Group (Nasdaq), ha acquisito in Cina le piattaforme di ticketing di Yueke Software e Taobao Movies oltre ad aver rilevato la piattaforma di crowdfunding cinematografico Yulebao, e aggiungiamo anche in  Italia l’accordo diretto con il regista Tornatore per la produzione di un film.

Infine,  l’ingresso in Dadi Media rafforza la posizione di APG anche nella produzione e distribuzione cinematografica di cui il gruppo ne è un importante attore.

L’integrazione tra la piattaforma dell’e-commerce e l’offerta cinema si integra in un modello che consente di usare i Big Data per operare su più livelli nell’offerta di prodotti e servizi per i suoi milioni di utenti.

Si sta costruendo nel cinema un’offerta a 360º, offline ed online, gestita da un unico soggetto, che consentirà anche di ottenere importanti benefici economici in tutte quelle attività propedeutiche alla “entertainment experience”.