11 Ago 2016 News

Cillian Murphy rivela: “Non guardo i film Marvel”

Con l’uscita di Suicide Squad, il dibattito a proposito dell’invasione dei cinecomics continua ad assumere proporzioni più o meno significative.

L’ultima personalità in ordine di tempo che ha voluto dire la sua a proposito di quello che è diventato un vero e proprio fenomeno cinematografico è Cillian Murphy, attore non proprio estraneo a questo universo e che tutti ricorderete per il ruolo di Jonathan Crane/Spaventapasseri nella trilogia de Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan.

Intervistato da Vulture (via Cinefilos.it)infatti, l’attore irlandense ha spiegato di non essere più interessato ai cinefumetti proprio a causa della loro invasione sul grande schermo. Queste le sue parole:

“Non hanno già usato tutti i fumetti in circolazione? Onestamente non so proprio da dove escano questi progetti… È tutto così diverso dall’epoca in cui abbiamo girato Batman Begins... Credo che vada riconosciuto a Christopher Nolan il merito di aver realizzato quella trilogia. Quei film erano profondamente legati ad una realtà nella quale ci si poteva riconoscere. Nessuno aveva dei superpoteri. La narrazione era salita di livello: New York era Gotham e nessuno aveva a che fare con la magia o cose simili. Batman si era semplicemente allenato tanto. Era un po’ British, se vogliamo. Ecco cosa mi piace tanto di quei film. I miei figli amano i film Marvel, ma io non lo so. Non li guardo”.