23 Mag 2019 News

Film del weekend: Il Traditore, il nuovo atteso film di Marco Bellocchio con protagonista Pierfrancesco Favino nei panni di Tommaso Buscetta

Tratto dalla news Il Traditore: in anteprima esclusiva il poster del film di Marco Bellocchio, unico italiano in concorso a Cannes di comingsoon.it

Dopo la presentazione all’imminente Festival di Cannes (unico italiano nel concorso ufficiale), arriverà nei cinema il 23 maggio (anniversario della strage di Capaci) Il Traditore, il nuovo atteso film di Marco Bellocchio, con protagonista Pierfrancesco Favino nei panni di Tommaso Buscetta, il più celebre dei pentiti di Mafia.
Fu lui, il primo grande “traditore” dell’organizzazione criminale di cui era stato uno dei massimi esponenti, a collaborare con Giovanni Falcone all’inizio degli anni 80, diventando anche uno dei principali testimoni a carico di Cosa Nostra durante il maxi processo di Palermo.
Oltre a Favino, nel cast del film troviamo anche Luigi Lo Cascio nel ruolo di Totuccio Contorno, membro di Cosa nostra diventato anche lui collaboratore di giustizia, seguendo l’esempio di Buscetta, Maria Fernanda Candido, nel ruolo della moglie di Buscetta, Fabrizio Ferracane in quello del “cassiere di Cosa nostra” Pippo Calò e Fausto Russo Alesi in quello del giudice Giovanni Falcone.

Marco Bellocchio rientra in scena con un nuovo film: la storia del primo grande pentito di mafia, l’uomo che per primo consegnò le chiavi per avvicinarsi alla piovra, cambiando così le sorti dei rapporti tra Stato e criminalità organizzata. Pierfrancesco Favino interpreta Tommaso Buscetta, il boss dei due mondi, secondo una prospettiva inedita e mai studiata prima: sarà il “Traditore.” Un racconto fatto di violenze e di drammi, che inizia con l’arresto in Brasile e l’estradizione di Buscetta in Italia, passando per l’amicizia con il giudice Falcone e gli irreali silenzi del Maxiprocesso alla mafia. Ed è proprio nel momento in cui la giustizia sembra aver segnato un punto, che Cosa Nostra ricorda a Buscetta e all’Italia che la sua sconfitta è ben lontana. Scoppia la bomba a Capaci e Buscetta alzerà il tiro facendo il nome di Andreotti: un tragico boomerang che lo costringerà a fuggire dall’Italia per sempre.

Il film, che sarà  l’unico italiano nel concorso ufficiale del Festival di Cannes, si avvale delle musiche del Premio Oscar Nicola Piovani