23 Lug 2019 News

Avengers: Endgame batte Avatar! Il film Marvel dopo dieci anni scalza dalla vetta il kolossal di James Cameron

Disney annuncia che con gli incassi di questo fine settimana il film Marvel dopo dieci anni scalza dalla vetta il kolossal di James Cameron

L’ultima impresa dei vendicatori è compiuta: Avengers: Endgame è il film con maggiore incasso di sempre. Disney che distribuisce il film ha confermato che gli incassi di questo fine settimana hanno infranto il record del kolossal di James Cameron. Un risultato preannunciato al ComiCon di San Diego dal presidente dei Marvel Studios, Kevin Feige, poco prima di presentare la fase 4 del Marvel Cinematic Universe. “Ho appena sentito dai ragazzi della Disney” ha detto Feige, “che in un paio di giorni (durante il fine settimana, ndr) Avengers: Endgame diventerà il più grande film della storia”.

L’ultimo capitolo della saga degli Avengers ha sfidato il film di James Cameron che da dieci anni detiene il record al box office con un incasso globale di 2,789 miliardi di dollari. Il film Marvel si era fermato a soli 43 milioni di distanza, ovvero a 2,745 milioni di dollari, e ha raggiunto la vetta (2,79 miliardi) solo perché Disney ha fatto uscire nuovamente Avengers: Endgame nelle sale aggiungendo alcune scene per dare un’ultima spinta. “La nuova versione conterrà alcune novità: dopo i titoli di coda, una scena che era stata tagliata, e all’interno del film un piccolo tributo e qualche altra sorpresa”, aveva detto Feige annunciando il ritorno del film nelle Usa a partire dal 28 giugno. E così è stato: lo scorso venerdì il film era arrivato a 2,789 e a conclusione del weekend il primato è stato infranto.

Avengers: Endgame ha incassato 853 milioni di dollari al box office Usa, diventando il secondo film di maggior incasso in Nord America dietro Star Wars: Il risveglio della forza (936 milioni). A livello internazionale ha raccolto un importante cifra di 1,9 miliardi, di cui in Cina (629 milioni), Regno Unito (114 milioni), Corea del Sud (105 milioni), Brasile (85 milioni) e Messico (77 milioni).

Da parte sua il regista James Cameron aveva già riconosciuto la sconfitta di un altro suo record, quello del Titanic, con un post dedicato agli autori Marvel: “Un iceberg ha affondato il vero Titanic. Occorrevano gli Avengers per affondare il mio Titanic. Tutti qui al Lightstorm Entertainment celebrano lo straordinario risultato. Avete dimostrato non solo che il cinema è vivo ma che è più grande che mai”.

Avengers: Endgame è lo spettacolare capitolo finale della saga aperta nel 2008 da Iron Man che nel mondo in 11 anni ha incassato oltre 19 miliardi di dollari. Il racconto riprende dallo scioccante finale di Avengers: Infinity War dove il despota Thanos (Josh Brolin) era riuscito, grazie alle gemme dell’Infinito, nel suo piano di sterminare metà degli esseri viventi dell’universo, supereroi compresi. Con l’umanità dimezzata e immersa nel lutto globale, gli Avengers superstiti, Iron Man (Robert Downey Jr), Vedova Nera (Scarlett Johansson), Captain America (Chris Evans), Thor (Chris Hemsworth), Hulk (Mark Ruffalo), War Machine (Don Cheadle), Occhio di Falco (Jeremy Renner) cui si aggiungono le new entry strategiche di Ant-Man (Paul Rudd) e Captain Marvel (Brie Larsson), si confrontano con il senso di perdita e varie dimensioni dello status di reduce. Un cast stellare per un film che ha tutti gli ingredienti per raggiungere la vetta: mostra il lato umano dei supereroi, e tutto in un vortice di sentimenti, a tratti molto complesso, che sa anche commuovere, in attesa di nuove avventure in prequel, sequel e debutti cinematografici di supereroi della casa fondata da Stan Lee, che qui appare nel suo ultimo cameo.


Fonte: repubblica.it