13 Feb 2020 News

Disney ha appena ufficializzato il sequel di Aladdin firmato Guy Ritchie con Will Smith

Tratto dalla news “Aladdin 2 è ufficiale: avrà un legame coi sequel animati?” su comingsoon.it

Con un miliardo di dollari d’incasso mondiale, il remake dal vero di Aladdin firmato Guy Ritchie con Will Smith ha più che recuperato il suo budget di 183 milioni: la Disney ha appena ufficializzato il sequel di Aladdin inevitabile, ma per il quale non aveva ancora trovato la giusta angolazione. Secondo Variety, la major ha affidato il copione di Aladdin 2 a John Gatins e Andrea Berloff, che hanno proposto appunto il  taglio convincente della storia non rivelata: il primo fu sceneggiatore di Flight con Denzel Washington, la seconda sfiorò l’Oscar per Straight Outta Compton. Per i fan veniva spontaneo pensare che i successivi capitoli si potessero ispirare a Il ritorno di Jafar (1994) e Aladdin e il re dei ladri (1996), i sequel animati realizzati direttamente per l’home video, però pare invece che la Disney voglia muoversi verso storie nuove.

E’ una decisione alquanto tardiva, ma sfoderiamo un ottimismo e benediciamo la prospettiva con un “meglio tardi che mai.” Ricordiamo peraltro che anche l’imminente nuovo Mulan, in uscita il 26 marzo, non è un remake pedissequo dell’originale animato.
Importante sottolineare inoltre che il seguito di Aladdin non sarà destinato al servizio di streaming Disney+ come la rivisitazione di Lilli e il Vagabondo disponibile dal 24 marzo, giorno del debutto italiano di Disney+. Aladdin 2 uscirà al cinema, si spera ancora con la regia di Guy Ritchie e il trio Will SmithMena MassoudNaomi Scott. Tutti attendono una prima stesura della sceneggiatura per sciogliere le riserve, supponiamo piuttosto deboli.
Le tempistiche di uscita non sono al momento ancora state definite.