03 Mar 2020 News

Doppia pelle (Le Daim): il nuovo lavoro del regista di Rubber arriverà nei cinema italiani il 12 marzo distribuito da Europictures

Tratto dalla news “Doppia pelle: il trailer del film di Quentin Dupieux con Jean Dujardin e Adèle Hanel” di comingsoon.it

Giovedì 12 marzo debutterà nelle sale italiane Doppia pelle, che in originale si chiama Le Daim, ed è la nuova, eccentrica black comedy scritta, diretta e montata da Quentin Dupieux, il regista di film fuori di testa e di culto come Rubber e Réalité e conosciuto sulla scena musicale europea come Mr. Oizo. E noi ve ne presentiamo il primo trailer italiano.

Film d’apertura della 51esima Quinzaine des Réalisateurs del 72° Festival di Cannes , poi passato anche al Toronto International Film Festival, Doppia pelle racconta la storia di Georges (Jean Dujardin), un uomo stravagante e ossessionato dalla sua giacca di pelle di daino e dall’idea di diventare regista, affiancato da Adèle Hanel nel ruolo di Denise, una cameriera appassionata di montaggio. Tra realtà e finzione cinematografica, la coppia darà vita a delle situazioni bizzarre e inverosimili, ai limiti della vera follia.

Georges (Jean Dujardin) guida tutto il giorno per raggiungere un’anonima località di montagna e comprare una giacca. Pelle di daino 100%. Per soddisfare la sua ossessione, Georges ha dato fondo al conto e alla sua vita coniugale. Morbida, decorata di frange, la giacca lo innamora fino a possederlo e precipitarlo in un delirio criminale. Ad assecondare la sua follia c’è Denise (Adèle Hanel), cameriera con la mania del ri-montaggio di film famosi. Deciso a girare un film che celebri la sua giacca di daino, Georges si arma di camera digitale e sbaraglia la concorrenza. Ogni altra giacca sulla faccia della terra non è che una mera imitazione e va eliminata. Ad ogni costo e con ogni mezzo.

A distribuire Doppia pelle nei cinema italiani è Europictures, che non solo sfida così il panico da Coronavirus ma che ha anche appena annunciato l’acquisto per l’Italia di Undine, il film di Christian Petzold appena presentato in concorso alla Berlinale del 2020, dove la sua protagonista Paula Beer ha vinto l’Orso d’Argento come miglior attrice protagonista.