04 Mar 2020 News

Queen & Slim, film diretto da Melina Matsoukas. Al cinema dal 5 marzo

Queen & Slim, il film diretto da Melina Matsoukas, racconta la storia di due giovani (Daniel Kaluuya e Jodie Turner-Smith) di colore dell’Ohio, che dopo un primo appuntamento un po’ deludente, vengono fermati per una piccola infrazione stradale da un poliziotto razzista. In seguito ad una discussione tra il ragazzo e la forza dell’ordine, nasce una colluttazione che porta il protagonista a uccidere il poliziotto per proteggere sé stesso e la ragazza.
I due preoccupati da quanto accaduto, saranno costretti a darsi alla fuga e alla latitanza. Ma nell’era dei social e delle telecamere installate ovunque, il video che mostra quegli tragici avvenimenti finirà col diventare virale. Nonostante le loro mani siano macchiate di sangue, la coppia in fuga finisce per essere, suo malgrado, un simbolo di ribellione e libertà per tutta quella la popolazione americana che vive nella paura del razzismo e della violenza.
I due fuggitivi, intanto, si scopriranno reciprocamente e si conosceranno più a fondo. Questa latitanza con convivenza forzata porterà i due giovani a essere sempre più legati da un amore profondo, che plasmerà il resto delle loro vite

Un archetipo, un sottogenere per il cinema: la fuga, verso una nuova vita o semplicemente perché inseguiti dalla giustizia, sempre che per i neri si possa definire tale, nel sud razzista degli Stati Uniti. Fra Thelma & Louise e Gangster Story, Queen & Slim è stato presentato al Torino Film Festival 2019, dopo essere stato accolto calorosamente all’AFI Fest e poi nelle sale americane, ottenendo altissimi punteggi da critica e pubblico sull’aggregatore Rotten Tomatoes, oltre a 44 milioni di dollari al botteghino, a fronte di un costo di 17.

Il film è l’esordio alla regia di Melina Matsoukas, impegnata in molti video musicali, pubblicità e televisione. Ha vinto due Grammy e quattro MTV Video Music Awards. È cresciuta nel Bronx, da un padre greco e una madre insegnante di matematica nelle superiori, di origini cubane e giamaicane. Melina si è laureata alla Tisch School of the Arts della New York University. Per il film la Matsoukas ha vinto il premio come miglior regista esordiente del National Board of Review, ottenendo una candidatura, per la stessa categoria, ai Directors Guild of America Award.
La sceneggiatura è stata scritta da Lena Waithe, fra le interpreti della serie Master of None, alcuni episodi della quale sono stati diretti proprio da Melina Matsoukas.

I protagonisti sono Jodie Turner-Smith, modella e attrice britannica, cresciuta e formatasi negli Stati Uniti, e Daniel Kaluuya, londinese di genitori ugandesi. Quest’ultimo, trentenne, ha già una gran bella carriera alle spalle. È apparso da adolescente in due stagioni della serie britannica di culto Skins, si è fatto conoscere in Black Mirror, Johnny English Reborn, Kick-Ass 2, Sicario, Windows e Black Panther. Ma il film che l’ha lanciato, come protagonista, è stato l’horror di grande successo, anche critico, Get Out di Jordan Peel, da 255 milioni di dollari in tutto il mondo a fronte di un costo di 4,5 milioni, per cui è stato nominato agli Oscar, ai Golden Globe, ai SAG Award e ai BAFTA.


Fonte: comingsoon.it