01 Lug 2020 News

Academy of Motion Picture Arts & Sciences: Pierfrancesco Favino e altri italiani scelti a diventare membri votanti per gli Oscar

Tratto dalla news “Pierfrancesco Favino è tra i nuovi membri votanti per gli Oscar” di comingsoon.it

 

L’Academy of Motion Pictures, Arts and Sciences invita 819 nuovi lavoratori del mondo del cinema a diventare membri votanti per gli Oscar: tra questi Pierfrancesco Favino e altri italiani.

Continua a tirare aria di cambiamento all’Academy of Motion Picture Arts & Sciences. Da qualche tempo, specialmente da quel 2016 quando l’hashtag #OscarsSoWhite metteva in imbarazzo l’organizzazione per l’assenza di candidati di colore, la selezione per invitare nuovi membri votanti è stata fatta con più attenzione per garantire che, ogni anno, venisse gradualmente lavata via la vetusta facciata degli Oscar. Il nuovo equilibrio sta dunque spostandosi dalla maggioranza di “maschi bianchi americani” verso una più consona (e urgente) varietà generale. Il 2020 vedrà un numero di inviti che porterà il totale delle persone votanti a circa 10740. Quest’anno sono 819 i nuovi membri, un gruppo con le seguenti percentuali: il 49% non è americano, il 45% appartiene al sesso femminile, il 36% rappresenta etnie non adeguatamente considerate in passato.

Tra costoro spiccano nomi a noi familiari. Pierfrancesco Favino è l’unico italiano tra gli attori e raggiunge in questo onore Giancarlo Giannini, Toni Servillo Carlo Verdone che erano stati invitati l’anno scorso. È un piacere scorrere la lista e trovare tre registe del nostro cinema: Francesca Archibugi, Cristina Comencini e Maria Sole Tognazzi. Proseguendo possiamo individuare i compositori musicali Andrea Guerra e Lele Marchitelli, i costumisti Massimo Cantini Parrini e Nicoletta Ercole, i montatori Francesca Calvelli e Roberto Perpignani, le scenografe Livia Borgognoni e Paola Comencini, le animatrici Emanuela Cozzi e Giovanna Ferrari, il tecnico del suono Adriano Di Lorenzo, il tecnico degli effetti digitali Luca Fascione, l’ufficio stampa Claudia Tomassini e la produttrice Elda Ferri. A loro si aggiungono il direttore della Mostra di Venezia Alberto Barbera e il neo direttore del Festival di Berlino Carlo Chatrian.

Tutti questi nuovi membri votanti si uniscono agli italiani che già votano ogni anno per gli Oscar avendo vinto in passato una statuetta, ricevuto una nomination o anche soltanto un invito, come le persone sopra elencate.