20 Ott 2020 News

Demon Slayer – Mugen Train, tratto dal manga di Koyoharu Gotōge, ha letteralmente sbancato il boxoffice in Giappone al primo weekend

Tratto dalla news “Demon Slayer Mugen Train, all’esordio in Giappone batte il record assoluto per un film, non soltanto animato” di comingsoon.it

Demon Slayer Mugen Train, l’anime basato sul manga di Koyoharu Gotoge, ha infranto i record nell’esordio al boxoffice del Giappone: lo vedremo anche in Italia.

Un bello schiaffo al Covid: il film di animazione Demon Slayer – Mugen Train dello studio Ufotable, tratto dal manga di Koyoharu Gotōge, origine anche di una serie animata vista in Italia, ha letteralmente sbancato il boxoffice in Giappone al primo weekend.

Si parla di un record assoluto per un film, non soltanto animato: 44 milioni di dollari in tre giorni sono numeri alla Checco Zalone, quando il precedente record era detenuto da Matrix Reloaded, che nel 2003 portò a casa nel primo fine settimana l’equivalente di 21 milioni (inflazione permettendo, la cifra effettiva dovrebbe essere comunque più bassa del risultato di Demon Slayer).

Se poi paragoniamo l’esito ai debutti di concorrenti animati stranieri come Frozen 2 o con rivali nazionali come il Makoto Shinkai di Weathering with You, si parla per questi comunque rispettivamente di 18 e 15 milioni: il distacco è considerevole.

Nel contesto della pandemia, è un’esplosione che ridà centralità all’esperienza cinematografica, anche se bisogna ricordare che il Giappone ha ormai al cinema annullato le restrizioni per il Coronavirus, almeno nelle sale dove non si consuma cibo, dove invece pare sia ancora in vigore il distanziamento.

Demon Slayer – Mugen Train è stato distribuito dalla Toho e dalla Aniplex in 365 copie normali e 38 copie IMAX. Sono di certo buone notizie per la nostrana Dynit, che proprio questo mese ha acquisito i diritti per l’Italia del lungometraggio diretto da Haruo Sotozaki, già tra i registi dell’anime televisivo: contiamo sull’usuale uscita evento?