Sul più bello. Al cinema dal 21 ottobre il film che ci insegna a vivere ogni momento al 100%

Sul più bello, il teen dramedy d’esordio diretto da Alice Filippi, prodotto da Eagle Pictures e da cui è tratto l’omonimo romanzo di Eleonora Gaggero.

Con le giornate che si accorciano e l’autunno che avanza, una serata al cinema è proprio quello che ci vuole. Se poi siete alla ricerca di un film che vi faccia emozionare, ridere e piangere allo stesso tempo, allora sappiate che è il vostro giorno fortunato. Una storia che ci fa capire quanto sia importante vivere ogni momento della vita al 100% e che, nonostante le difficoltà, abbiamo sempre una scelta. Non a caso, i suoi fantastici protagonisti sono due modelli super positivi che ci insegnano a fare il massimo per godercela, perché tutto può finire (ma anche iniziare) proprio Sul più bello.

Chi sono? Marta (Ludovica Francesconiha 19 anni, vive a Torino ed è affetta da una malattia incurabile: la mucoviscidosi. Ma questo non l’ha mai fermata, anzi. La sua è una vita tutt’altro che facile, eppure lei ha ironia, spirito e forza di carattere. Tutte cose che si è conquistata con le unghie e con i denti e che nessuno le può togliere. Ma, soprattutto, non ha niente da perdere. Prima che le sue condizioni di salute si aggravino, però, vuole vivere una vera storia d’amore e sentirsi dire «Ti amo» per la prima volta. È per questo che decide di lanciarsi in una mission impossibile: conquistare il cuore di Arturo (Giuseppe Maggio), bello e sicuro di sé. In una parola? Inarrivabile. Allora scatta la sfida. Ma mentre i suoi due fedeli amici si preparano a gestire l’ennesima delusione, lei sente che stavolta le cose andranno in maniera diversa, anche se poi dovrà vedersela con una temuta rivale che farà di tutto per mandare a monte la sua love story. Ovviamente, non possiamo dirvi come andrà a finire. Ma sappiate solo che Marta cambierà le prospettive di Arturo, lo metterà in discussione e gli farà scoprire un nuovo modo di vivere, andando oltre gli stereotipi e le apparenze. Entrambi capiranno che la perfezione non esiste e che la vita merita di essere vissuta proprio perché non sai mai cosa potrà capitare.

Sulle note di Sul più bello, il singolo del rapper genovese Alfa che fa da colonna sonora, realizziamo che le cose non vanno mai secondo i piani e che, pur calcolando ogni minimo dettaglio, l’imprevisto è sempre dietro l’angolo. Ma anche che alle volte l’inaspettato ci stravolge la vita perché: Se ci pensi siamo come un film/Cambiamo sul più bello.

La sceneggiatura, scritta da Roberto Proia e Michela Straniero, ci porta a fare una riflessione sul pregiudizio. I personaggi, che all’inizio vengono incasellati in ruoli predefiniti (il più bello e la sfigata del gruppo), alla fine del film evolvono, mostrando la versione migliore di loro stessi: come canta Alfa, il destino cambia la destinazione perché noi cambiamo con lei.

Sappiate quindi che, durante i 90 minuti della proiezione, sarete travolti da diverse emozioni: vivrete le stesse paure, gli stessi sogni e le stesse gioie dei protagonisti. Sarete tutti Marta, forti ma insicuri. E sarete tutti Arturo, perché ognuno di noi ha una maschera dietro la quale nasconde tante fragilità.

La cosa bella di questo film è che vi farà uscire dalla sala diversi rispetto a come siete entrati: più consapevoli, più profondi, più vivi.


Fonte: Vanityfair.it